Come è iniziato il contatto con gli UFO/UAP?
Pubblicato il 13 Dicembre 2023
Pubblicato il 13 Dicembre 2023

Appunti di un giovane studente:

Come è iniziato il contatto con gli UFO/UAP?

George Knapp: “Guardi indietro all’inizio della copertura. Perchè è successo? Perché è iniziato? È il 1947. Appare questa gigantesca ondata di UFO. Centinaia di avvistamenti ovunque.

Siamo appena usciti dalla Seconda Guerra Mondiale e i nostri militari si trovano ad affrontare una nuova minaccia, che non sanno davvero cosa diavolo sia. Cominciano a guardarlo e cercano di capirlo, ma non ci riescono. Quindi si sono nascosti in un angolo di segretezza, nessuno vuole ammettere che se sei un presidente o presidente dei capi congiunti c’è qualcosa che vola nella nostra atmosfera e non possiamo controllarlo. Non possiamo nemmeno chattarlo, non possiamo rilevarlo sul radar, non c’è molto che possiamo fare. Non vogliono ammetterlo.

In secondo luogo, penso che quello che mi è stato detto da un tizio dell’intelligence del Senato, che era un capo dello staff che supervisionava le operazioni di bilancio nero, era venuto nell’area 51, esaminando la questione Lazar, anni fa, all’inizio degli anni ’90, e mi ha detto io: «Guarda, se questo è vero, se questo insabbiamento è in corso. Se stanno dirottando centinaia di milioni di dollari da legittimi programmi di sicurezza nazionale, per mantenere questo insabbiamento, allora qualcuno andrà in prigione»”.

Rubrica curata da Fercoli, di 13 anni

Articolo tradotto da: https://www.youtube.com/shorts/thoFlKoB3iM

Immagine in evidenza: l’aviatore statunitense Kenneth Arnold mentre mostra una ricostruzione di uno dei “flying saucers” (dischi volanti, come li chiamò lui per la prima volta). Era il 24 giugno 1947 e mentre volava sul suo aereo CallAir A-2 per una missione di ricerca, nei pressi del monte Rainier (Washington) avvistò questi oggetti volanti in formazione che si muovevano con moto irregolare, “come un piattino lanciato sull’acqua”.

Seguici

Sostieni le nostre attività!

Potrebbe interessarti anche