Messico: il ricercatore internazionale Jaime Maussan svela al mondo i corpi extraterrestri
Pubblicato il 25 Settembre 2023
Pubblicato il 25 Settembre 2023

Nella prima udienza pubblica al Congresso messicano dedicata agli UFO o UAP, tenutasi al Parlamento di Città del Messico martedì 12 settembre 2023, c’è stato un clamoroso colpo di scena: l’ufologo Jaime Maussan, giornalista e conduttore televisivo famoso in tutto il mondo, ha portato all’attenzione della Camera dei deputati documenti e testimonianze che dimostrano (citiamo testualmente Maussan) “che siamo visitati da intelligenze non umane che vengono sulla Terra dalle profondità dell’universo” ed ha aggiunto “potremmo persino viaggiare verso altri universi”.

Jaime Maussan durante la spiegazione delle caratteristiche interne dei due corpi ritrovati.

Maussan ha quindi presentato il ritrovamento di due corpi extraterrestri che sono già stati studiati dall’Università Nazionale Autonoma del Messico. Le analisi al carbonio 14 attestano che i corpi alieni risalgono a più di mille anni fa. Questi corpi sono stati rinvenuti in Perù, in una miniera non lontana da Nazca, la famigerata piana dove si trovano le misteriose figure giganti tracciate nel terreno, visibili pienamente solo dall’alto, cioè solo volando.

Ricordiamo che la zona non è distante dalla città di Ica, dove diversi anni fa furono rinvenute le celebri “pietre di Ica”, centinaia e centinaia di pietre antiche di milioni di anni sulle quali si trovano delle incisioni effettuate con un metodo tutt’ora sconosciuto, incisioni che raffigurano esseri umani in compagnia di dinosauri addomesticati, operazioni chirurgiche al cuore e al cervello, strumentazioni tecnologiche, persone che osservano il cielo con telescopi, persone a bordo di oggetti volanti, comete, mappe stellari e addirittura le mappe aeree dei leggendari continenti scomparsi: Atlantide, Mu e Lemuria.

Le “pietre di Ica”, sulla quale sono state eseguite centinaia di incisioni.

Ica e Nazca per quanto riguarda le attività archeologiche fanno capo alla ONG INKARI con sede a Cusco, luogo dove sono stati trasportati e analizzati i corpi extraterrestri dopo il loro ritrovamento nel 2016 da parte di alcuni tombaroli.

Secondo Maussan, dunque, i corpi, risalenti a 1.000 anni fa, sarebbero i resti fossilizzati di individui extraterrestri: “Questi esemplari – dice il giornalista – non fanno parte della nostra evoluzione terrestre… E non si tratta di esseri trovati dopo un incidente UFO. Sono stati trovati in miniere di diatomite.” La stessa diatomite avrebbe contribuito alla fossilizzazione dei corpi.

Secondo gli esami, i corpi presentano un patrimonio genetico che differisce da quello umano per il 30%.

Una delle fasi di estrazione di campioni di tessuto dai due corpi.

“Le condizioni nelle miniere hanno favorito la conservazione di questi corpi – afferma Maussan – Non sono mummie, i tessuti sono deteriorati, ma non si sono formati batteri, i corpi sono integri”.

E aggiunge: “È la prima volta che vita extraterrestre viene presentata in questa forma, una chiara dimostrazione del fatto che abbiamo a che fare con esemplari non umani, non imparentati con nessun’altra specie del nostro mondo e che qualsiasi istituzione scientifica può verificare”.

Il giornalista ha sottolineato che gli esemplari sono stati analizzati dall’Università Nazionale Autonoma del Messico (UNAM), dove gli scienziati sono stati in grado di estrarre il DNA e di utilizzare la datazione al radiocarbonio per stabilirne l’età.

Presentazione al Parlamento Messicano dei risultati delle analisi scientifiche.

Le ecografie hanno evidenziato che si tratta di creature ovipare, infatti in uno dei corpi sono presenti tre uova all’interno delle quali è stato possibile osservare il feto. Inoltre, si è visto che un corpo presenta l’innesto di una placca metallica all’altezza del petto, e si tratta di un metallo praticamente introvabile sulla Terra.

Vi sono anche altri corpi extraterrestri sotto esame, di natura e dimensioni differenti da quelli presentati al congresso. Gran parte delle straordinarie indagini è già stata resa pubblica, il ricercatore Pier Giorgio Caria ha scritto un articolo molto approfondito in merito, vi esortiamo a studiare attentamente la documentazione.

Uno degli altri corpi ritrovati nella zona di Nazca in Perù, durante le analisi.

Durante l’udienza presso il Parlamento messicano si sono uniti vari personaggi di altissimo rilievo, vi invitiamo ad ascoltare i loro interventi che potete reperire in rete. Tra i presenti c’era anche il tenente Ryan Graves, direttore esecutivo di Americans for Safe Aerospace, ed ex pilota della Marina statunitense, che già lo scorso luglio 2023 aveva testimoniato all’udienza del Congresso degli Stati Uniti circa i suoi avvistamenti in volo, dichiarando che gli avvistamenti – testualmente: “Non sono eventi rari o isolati. I piloti militari e di areai commerciali sono spesso testimoni di tali fenomeni“.

Anche il professor Avi Loeb, docente di astrofisica ad Harvard, ha preso parte al Congresso.

“Dobbiamo avere il coraggio di accettarlo – ha dichiarato Jaime Maussan – siamo visitati da intelligenze non umane che vengono sulla Terra dalle profondità dell’universo, potremmo persino viaggiare verso altri universi”.

La notizia ha suscitato il solito scetticismo da parte del popolo disinformato, ed ha suscitato le solite reazioni avverse dei professionisti della disinformazione, i quali contribuiscono da sempre al cover up, all’insabbiamento della verità, negando e ridicolizzando la visita extraterrestre e nascondendo al popolo la verità, una delle verità più importanti della storia dell’umanità, una verità in grado di liberare l’uomo dall’ignoranza riguardo al significato della vita, e di liberarlo da tutte le sofferenze, perché gli extraterrestri hanno risolto tutti i problemi che attanagliano l’umanità della Terra e sono in grado di indicarci la strada per un immediato progresso pacifico e definitivo.

Uno dei due corpi ritrovati e presentati al pubblico mondiale.

Ma questo progresso resterà un’utopia finché il popolo non lo chiederà a gran voce. Un’utopia che ovviamente viene osteggiata con tutti i mezzi possibili e immaginabili dal potere politico, economico e militare che domina il mondo – per il profitto di pochi a danno di tutti. Ecco perché i mass media – che sono in mano a questi poteri – non hanno mai rivelato la verità sulla presenza extraterrestre. E anche stavolta le cose non sono andate tanto diversamente.

Molti media si sono dati da fare per gettare fango sul grande giornalista Jaime Maussan, prendendolo di mira in tanti modi, anche con spudorate menzogne, cercando di ridicolizzare le prove sull’autenticità dei corpi extraterrestri presentati al congresso. E chiaramente, guarda caso, gli stessi mass media hanno dimenticato di pubblicare le prove tangibili e innegabili dell’esistenza UFO, prove già ampiamente confermate anche da una parte degli ambienti militari e governativi.

Malgrado l’opera dei bugiardi da prima pagina e dei pennivendoli, il contatto tra le civiltà extraterrestri e l’umanità della Terra non solo è una realtà storica evidente per quanto riguarda il passato, ma è una realtà oggi più che mai. Il contatto non si è mai interrotto, e grazie alle attuali tecnologie di cui disponiamo, oggi il contatto si rivela su scala globale e con una frequenza entusiasmante.

Lo dimostrano, ad esempio, le straordinarie esperienze del signor Juanito Juan, di cui parleremo anche in altre puntate, che ha potuto filmare e fotografare molte volte astronavi e oggetti extraterrestri, e che ultimamente ha divulgato un video dove egli stesso vive un incontro ravvicinato del terzo tipo, entrando in relazione diretta e fisica con un oggetto sferico, addirittura toccandolo con le sue stesse mani.

Fermo immagine del video in cui Juanito Juan entra
in relazione diretta e fisica con un oggetto sferico, toccandolo con le sue stesse mani (Messico).

Negli ultimi anni diversi Governi stanno rilasciando dichiarazioni sulla realtà extraterrestre, a partire dal Governo degli Stati Uniti che fino a poco tempo fa era il più acerrimo nemico di questa verità. Dopo decenni di insabbiamento eseguito scrupolosamente mediante una disinformazione capillare mainstream improntata sul discredito e sulla menzogna spudorata, oggi la realtà extraterrestre sta diventando l’ultima moda delle istituzioni di mezzo mondo. Domandiamoci: perché sta accadendo questo? A che scopo il Disclosure? A che scopo vengono rilasciate queste dichiarazioni che fino a poco tempo fa venivano messe a tacere con ogni mezzo lecito e illecito?

Sarà forse che il tema extraterrestre è utile per aprire una nuova finestra di Overton, per preparare le masse a qualcosa che già bolle nel calderone stregato del potere mondiale? Sarà forse che la realtà extraterrestre sta per essere rivelata nel peggiore dei modi, con il fine di ingannare nuovamente le masse e di creare un nuovo nemico? Sarà forse che le élite globaliste hanno architettato una nuova minaccia contro l’umanità? Quanto farebbe comodo ai potenti del mondo avere a disposizione una minaccia di questo tipo? Una minaccia che viene dall’esterno, dall’universo, una minaccia non più extracomunitaria ma extraterrestre… una minaccia per continuare a schiacciare i popoli con un clima di terrore, e portare avanti così i loro piani di dominio globale? In effetti, hanno già dato il via alle loro danze bugiarde, infatti certe istituzioni e presunti esperti hanno già cominciato a dire che gli UFO sono una minaccia… dove si vuole arrivare? Forse un bel giorno il TG ci dirà che gli extraterrestri esistono, sì, ma sono brutti, sporchi e cattivi, e ci portano virus per sterminare l’umanità e invadere il pianeta. Forse stiamo correndo un po’ troppo con l’immaginazione, ma per come stanno le cose, questa “facile profezia” è quasi banale.

Resta da vedere se LORO, gli extraterrestri, permetteranno che questo accada, se resteranno a guardare l’ennesima follia umana, o se invece decideranno di intervenire per dare un chiaro segno che ci faccia capire una volta per tutte qual è la natura della loro missione sulla Terra. Una missione di PACE e di Rivoluzione sociale!

Pensateci, cari ascoltatori, e continuate ad informarvi!

PACE SU TUTTE LE FRONTIERE!

Marco Marsili

23 Settembre 2023

Seguici

Sostieni le nostre attività!

Potrebbe interessarti anche

UFO filmato a La Molina (Perù)

UFO filmato a La Molina (Perù)

Un singolare filmato realizzato in Perù dove si vede una formazione di sfere di luce ripresa da due testimoni da due diversi punti della città La...