I finanziatori dell’OMS
Pubblicato il 22 Maggio 2023
Pubblicato il 22 Maggio 2023

LOrganizzazione Mondiale della Sanità è di fatto un’agenzia delle Nazioni Unite finanziata dalle multinazionali, dalle lobby, dalle grandi aziende di Big Pharma e dai fondi speculativi di investimento padroni dei mercati finanziari occidentali. 

Attualmente gli Stati Uniti sono il maggior finanziatore dell’OMS con 6 miliardi e 720 milioni di dollari, la “Bill and Melinda Gates Foundation” è al secondo posto con il 9% di budget, mentre la Cina è al terzo posto.

Non è un caso che un paio di settimane fa Bill Gates sia tornato a lanciare l’allarme su pandemie sempre più devastanti, affiancato nelle sue profezie da Tedros Adhanom Ghebreyesus, dal 2017 direttore generale dell’OMS.

Quando il “Trattato pandemico” verrà approvato non sarà più possibile protestare neppure contro il nostro governo, poiché ci relazioneremo con un’entità vaga che si trova a Ginevra, in Svizzera, e il cui controllo è stato di fatto assunto da privati come Bill Gates e dalle principali case farmaceutiche internazionali.

A decidere dei nostri destini e della nostra salute non saranno più gli organismi pubblici, ma famelici privati che pensano solamente ad aumentare a dismisura i loro profitti. 

Basta pensare come l’affare vaccini abbia fatto schizzare in alto i profitti delle Big Pharma Pfizer, BioNTech e Moderna. Fino al 2010 la statunitense Moderna e la tedesca BioNTech erano due piccole e sconosciute startup. Quando hanno cominciato la loro corsa questa è stata inarrestabile e chi ha messo buona parte del carburante nei loro motori è stato l’onnipotente Bill Gates, che dal gennaio 2020, con la Bill & Melinda Gates Foundation, ha sovvenzionato l’OMS per 782 milioni di dollari.

L’UE ha ceduto all’OMS il controllo di epidemie e malattie infettive

Come afferma il Professor Pier Francesco Belli, esperto di governance sanitaria: “L’UE ha “ceduto” all’OMS, finanziata da Gates, il controllo di epidemie e malattie infettive, favorendo anche procedure d’emergenza per bypassare le leggi. Gates ha rastrellato le azioni delle società di biotecnologia che costruiscono vaccini Ogm, più veloci rispetto a quelli tradizionali. È questo il nuovo business delle case farmaceutiche.

Dobbiamo sapere che già dal 1998 una decisione dell’Unione Europea, la n. 2119, impone ai Paesi membri un controllo delle malattie infettive trasmissibili e le sorveglianze epidemiologiche sotto il coordinamento dell’OMS

Parallelamente i centri di epidemiologia e prevenzione nazionali preposti al controllo vengono progressivamente smantellati, mentre nascono decine di comitati e organizzazioni, tutte “globali”, al cui interno troviamo uomini della “Bill & Melinda Gates Foundation”, dell’OMS e dirigenti di centri di eccellenza pubblici sulle vaccinazioni e le infezioni afferenti a centri di collaborazione OMS locali

Nel nostro Paese ci sono ben 29 centri di collaborazione OMS, uno di questi è allo Spallanzani, che è l’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive

Quello che è preoccupante è che questi centri rispondono sempre più ai diktat di organizzazioni non governative anziché al Centro di Controllo e Prevenzione delle Malattie del Ministero della Salute, che ormai, di fatto, ha perso la sua funzione di controllo delle malattie trasmissibili e delle emergenze sanitarie.

Bill Gates principale finanziatore dell’OMS

Nel 1998, al centro Rockefeller Foundation di Bellagio, vicino al lago di Como, si riuniscono la World Bank, l’OMS, l’UNICEF e il signor Bill Gates per costituire GAVI-Alliance, un’organizzazione globale per l’immunizzazione attraverso la vaccinazione. GAVI diventa così il nuovo garante delle malattie infettive e trasmissibili, gli Stati ne sono i semplici finanziatori. 

Prima l’OMS era finanziata dai PIL dei singoli Paesi, ma quando nel 2008 si è verificato il crollo finanziario delle Borse mondiali, l’indebolimento delle economie dei diversi Stati ha fatto sì che questi ultimi diminuissero i propri finanziamenti all’OMS.

È a questo punto che subentra Bill Gates, direttamente con la sua fondazione o tramite GAVI, finanziata sempre da lui. Gates diventa così uno dei principali finanziatori dell’OMS, in questo modo il magnate controlla l’OMS, la quale controlla le reti di sorveglianza dei diversi Paesi.

Ricordiamo che dal 2011 al 2014 la “Bill & Melinda Gates Foundation” ha finanziato l’Istituto Superiore di Sanità per oltre 2 milioni di dollari al fine di produrre nuove tecniche vaccinali.

Loredana

immagine in evidenza by stockking on freepik.com

Articoli correlati:
“One Health”: la salute è “global”
Il Trattato pandemico dell’OMS
“Inclusività” ed “equità” per paesi poveri diventano “DEBITO”
Il Biopotere

Seguici

Sostieni le nostre attività!

Potrebbe interessarti anche

La nascita di Hamas

La nascita di Hamas

Immagine in evidenza: l'ex Ministro della Salute Israeliano e oppositore di Netanyahu, Nitzan Horowitz. In una recente intervista alla rivista di...