E’ morto Mikhail Gorbaciov. L’ultimo presidente dell’ex Unione Sovietica
Pubblicato il 31 Agosto 2022
Pubblicato il 31 Agosto 2022

È morto ieri, all’età di 91 anni, dopo una lunga malattia, l’ultimo presidente dell’ex Unione Sovietica, Mikhail Gorbaciov.

Un “leader” riformatore e ispiratore della perestroika, che ha trasformato la società russa. Era amico del compianto giornalista Giulietto Chiesa.

Tra altri meriti gli va riconosciuto quello di aver firmato i primi trattati sul disarmo nucleare (8 dicembre 1987 e 31 luglio 1991). Il 15 ottobre del 1990 fu insignito del Premio Nobel per la pace.

La sua politica di riforme gli provocò non pochi nemici interni. Il 25 dicembre 1991, Mikhail Gorbaciov si dimise ufficialmente dalla carica di Presidente dell’Unione Sovietica.

Da ricordare che negli anni ’90 Giorgio Bongiovanni lo incontrò all’auditorium di Madrid, dove erano presenti diverse personalità in occasione di un concerto musicale. Tra queste la regina Sofia (che Giorgio aveva incontrato precedentemente in Paraguay). La regina incrociò il suo sguardo, lo riconobbe, ruppe il cordone della sicurezza deviando il percorso che stava facendo insieme a Gorbaciov per avvicinarsi a Giorgio e così lo presentò al presidente russo che gli diede la mano.

Cogliendo l’occasione, Giorgio Bongiovanni disse a Gorbaciov la sua intenzione di recarsi in Russia e il presidente approvò.

Fu così che Giorgio fu accolto con le porte aperte in Russia, dove parlò alla televisione nazionale con milioni di telespettatori, e dove inoltre ebbe altri importantissimi incontri anche con astronauti che gli diedero importanti documenti e informazioni sulla presenza extraterrestre.

31 Agosto 2022

qui trovi l’articolo originale

Seguici

Sostieni le nostre attività!

Potrebbe interessarti anche

I Kogi

I Kogi

Appunti di un giovane studente: I Kogi (o anche kogui, coghiu, koga, kagaba) sono un gruppo etnico della Colombia ( più precisamente della Sierra...